Top

“Laboratorio Grecia”: il costo umano dell’austerità

Laboratorio Grecia

“Laboratorio Grecia”: il costo umano dell’austerità

Con piacere vi segnaliamo l’iniziativa del collettivo “Vox Populi”, il film documentario “Laboratorio Grecia” recentemente uscito. “Laboratorio Grecia” parla della lunga traversata del deserto che la Grecia ha dovuto compiere negli anni dell’austerità imposta alla sua economia. Oggi uno dei reporter autori del documentario, Jacopo Brogi, ci parla dell’iniziativa portata avanti dal suo gruppo di lavoro, mentre in calce all’articolo sarà disponibile il link per vedere il film completo o i suoi singoli capitoli. Buona lettura e buona visione!

 “Laboratorio Grecia” è un film documentario sul Potere. Quel potere che usa il senso di colpa per indebolire, disciplinare e domare un popolo che da anni viene additato dai grandi media nazionali ed internazionali quale responsabile delle difficoltà finanziarie ed economiche del proprio paese e, quindi, pronto al sacrificio, per espiare finalmente i propri peccati così da tornare alla vita, a ciò che era prima.

Non a caso, parliamo di Storia. Di un viaggio che attraversa la Storia greca ed europea passata e recente: dalla seconda guerra mondiale alla crisi che viviamo.

Con la Paura, ossia la repressione del dissenso e l’insicurezza sociale, si implementano le politiche di impoverimento generalizzato, impossibili da far accettare in tempi normali. Le armi d’occupazione, quelle semiautomatiche, i cingolati per le strade, hanno lasciato ai propri discendenti in giacca e cravatta il più grande business per conto terzi: conquistare un paese, senza sparare un colpo. Purtroppo il sangue rimane, non è più di massa ma selettivo: chi non può competere è destinato a cedere economicamente e, come capita sempre più spesso, può lasciarci la pelle.  Sono i meritevoli, i migliori, ossia i più forti, quelli che non solo sopravvivono ma vincono la battaglia e puntano a papparsi l’intera torta: il controllo delle politiche di una nazione.

D’improvviso, la rabbia, la frustrazione, l’angoscia si trasformano in Speranza, e anch’essa arriva dall’alto. Così come la storia del sogno europeo, frutto geopolitico del secondo conflitto mondiale e oggi architrave della globalizzazione neoliberista.

In questi ultimi cinque anni, la mia patria è stata trasformata in un laboratorio di austerità” (1). Fu questa la denuncia di Alexis Tsipras davanti al Parlamento Europeo riunito. Era l’8 luglio 2015 e oltre il 60% del popolo greco aveva appena urlato OXI!. Il grande NO alle politiche imposte dalla troika (Commissione Ue, Banca Centrale Europea, Fondo Monetario Internazionale).

Eppure qualche giorno più tardi, lo stesso Tsipras firmò la clausola chiave per ottenere il prestito di 86 miliardi di euro :“il governo deve consultare le istituzioni e convenire con esse tutti i progetti legislativi nei settori rilevanti con adeguato anticipo prima di sottoporli alla consultazione pubblica o al Parlamento (2).” La Grecia tornava di colpo sulla strada già tracciata dal Mes (Meccanismo Europeo di Stabilità) tre anni prima, stessa via che le élite europee e gran parte dell’attuale maggioranza di governo, vorrebbero far intraprendere all’Italia, oggi impantanata nella crisi economica targata Covid-19. Soldi in cambio di riforme: austerità, liberalizzazioni e privatizzazioni. In sintesi: aprire il mercato al capitale multinazionale.

Il referto dal “Laboratorio Grecia”: un sistema produttivo annientato e ormai quasi del tutto controllato dall’estero, un debito pubblico che allo scoppiare della crisi, nel 2009, era del 126,7% e dieci anni dopo era giunto al 182%. Una disoccupazione che si è attestata al 16% dopo aver raggiunto quota 25%. Il risultato? Una classe media, di fatto, ormai estinta (3).

Dalla colpa alla paura. Dalla paura alla speranza. Dalla speranza al tradimento. Le vere armi del Potere.

Per un virus che passa, una crisi che resta. Cosa ci insegna il“Laboratorio Grecia” ? Intanto, che l’Italia non deve richiedere gli aiuti del Mes. Prima del buonsenso, ormai, ce lo insegna la Storia.

Buona visione.

“Laboratorio Grecia”: il film integrale.

Vedi i singoli capitoli di “Laboratorio Grecia” su “Come don Chisciotte”.

Sito web dedicato (sceneggiatura/bibliografia/sitografia +extra): www.labgreece.org – Ufficio Stampa: info@labgreece.org – FB: @labgreece

(1) https://youtu.be/cOFEaY9q6tE?t=7207

(2) https://www.consilium.europa.eu/media/20353/20150712-eurosummit-statement-greece.pdf – pag.5

(3) Aranitou Valia, University of Crete, The collapse of the middle class in Greece during the era of the Memoranda (2009-2014) – Cap.3/4 pp.14/23  – https://pdfs.semanticscholar.org/0a97/2686bba793ddc6a5baed4d15e41aa93cb9b1.pdf

Jacopo Brogi è membro del collettivo indipendente "Vox Populi". Scrive per "Come Don Chisciotte" ed è tra gli autori del documentario "Laboratorio Grecia".

Comments

  • Ada Tedesco
    11 Luglio 2020

    Un film davvero interessante, bella visione con scene molto dirette, ricco d’informazioni, una narrazione autentica, con lo scopo di dare giusta informazione in modo semplice da capire, tramite la storia greca ed europea passata e attuale. Film di grande insegnamento, infatti conoscere la storia fatta di lezione morale, ci può far capire cosa potrebbe succedere in questo periodo di crisi economica, provocata dal covid -19 …. un virus …. che ha innescato il senso di paura tra l’intera popolazione…. poi se guardiamo nel piccolo, in alcune regioni italiane nel mondo lavorativo operai, il senso ….di paura…. di perdere il lavoro è già infondato da anni…. portando l’operaio alla speranza, accettando di lavorare senza essere tutelati dai propri diritti e a bassi salari….

  • Ada Tedesco
    11 Luglio 2020

    Un film davvero interessante, bella visione con scene molto dirette, ricco d’informazioni, una narrazione autentica, con lo scopo di dare giusta informazione in modo semplice da capire, tramite la storia greca ed europea passata e attuale. Film di grande insegnamento, infatti conoscere la storia fatta di lezione morale, ci può far capire cosa potrebbe succedere in questo periodo di crisi economica, provocata dal covid -19 …. un virus …. che ha innescato il senso di paura tra l’intera popolazione…. poi se guardiamo nel piccolo, in alcune regioni italiane nel mondo lavorativo operai, il senso ….di paura…. di perdere il lavoro è già infondato da anni…. portando l’operaio alla speranza, accettando di lavorare senza essere tutelati dai propri diritti e a bassi salari….

  • Ada Tedesco
    11 Luglio 2020

    Un film davvero interessante, bella visione con scene molto dirette, ricco d’informazioni, una narrazione autentica, con lo scopo di dare giusta informazione in modo semplice da capire, tramite la storia greca ed europea passata e attuale. Film di grande insegnamento, infatti conoscere la storia fatta di lezione morale, ci può far capire cosa potrebbe succedere in questo periodo di crisi economica, provocata dal covid -19 …. un virus …. che ha innescato il senso di paura tra l’intera popolazione…. poi se guardiamo nel piccolo, in alcune regioni italiane nel mondo lavorativo operai, il senso ….di paura…. di perdere il lavoro è già infondato da anni…. portando l’operaio alla speranza, accettando di lavorare senza essere tutelati dai propri diritti e a bassi salari….

  • Ada Tedesco
    11 Luglio 2020

    Un film davvero interessante, bella visione con scene dirette, molto ricco d’informazioni, una narrazione autentica, con lo scopo di dare la giusta informazione in modo semplice, attraverso la storia greca ed europea passata e attuale. Un film di grande insegnamento, infatti conoscere la storia fatta di lezioni morali, ci può far capire a cosa stiamo andando incontro in questo periodo di crisi economica globale provocata dal covid-19 …. un virus …. che ha innescato il senso di paura tra la popolazione. E se si guarda nel piccolo in alcune regioni italiane il mondo lavorativo operaio e già dominato dal senso di paura… pur di non perdere il lavoro si accetta di lavorare senza essere tutelati dai propri diritti e con salari ridotti.

Post a Comment


доступен плагин ATs Privacy Policy ©

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito fa uso di cookie, file di testo che vengono registrati sul terminale dell’utente oppure che consentono l’accesso ad informazioni sul terminale dell’utente. I cookie permettono di conservare informazioni sulle preferenze dei visitatori, sono utilizzati al fine di verificare il corretto funzionamento del sito e di migliorarne le funzionalità personalizzando il contenuto delle pagine in base al tipo del browser utilizzato, oppure per semplificarne la navigazione automatizzando le procedure ed infine per l’analisi dell’uso del sito da parte dei visitatori. Accettando i cookie oppure navigando il sito, il visitatore acconsente espressamente all’uso dei cookie e delle tecnologie similari, e in particolare alla registrazione di tali cookie sul suo terminale per le finalità sopra indicate, oppure all’accesso tramite i cookie ad informazioni sul suo terminale.