Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Top

Bresciano classe 1994, si è formato studiando alla Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali della Statale di Milano. Dopo la laurea triennale in Economia e Management nel 2017 ha conseguito la laurea magistrale in Economics and Political Science nel 2019. Attualmente è analista geopolitico ed economico per "Inside Over" e "Kritica Economica" e svolge attività di ricerca presso il CISINT - Centro Italia di Strategia e Intelligence.

I colloqui di pace tra Russia e Ucraina delle scorse settimane, bruscamente interrotte dal controverso caso del massacro di Bucha denunciato da Kiev, avevano riportato sul terreno il tema della neutralità dell'Ucraina al di fuori di qualsiasi schema di alleanza legato alla Nato. Ebbene,

Il 24 marzo scorso Larry Fink, amministratore delegato del colosso finanziario BlackRock, ha pubblicato una lettera aperta a investitori e azionisti per mostrare la sua personale idea di mondo per l'era aperta dal conflitto ucraino. BlackRock maneggia 10 trilioni di

Cdp muove i primi passi nella partita delle nomine e sceglie una discontinuità parziale: Marco Alverà lascia, a testa alta, Snam venendo sostituito da Stefano Venier, in arrivo da Hera, mentre Paolo Gallo risulta confermato alla guida di Italgas. Per

Roman Abramovich è l'uomo del momento. L'oligarca russo alleato di Vladimir Putin, simbolo del rampantismo imprenditoriale dei magnati sbarcati nella City di Londra, la celebre "Londongrad", a inizio Anni Duemila e colpito dalle recenti sanzioni occidentali è in prima linea

Vladimir Putin, Joe Biden e Volodmyr Zelensky tengono a freno, per ora, i rispettivi "partiti della guerra" nella sfida strategica tra Russia e Ucraina. Emmanuel Macron sulle orme di Charles de Gaulle tiene aperto il dialogo tra Europa e Russia,

La crisi russo-ucraina ha un’importanza centrale in un mondo in cui si vanno sgretolando i precari equilibri successivi alla Guerra Fredda. I rischi potenzialmente enormi di un conflitto con la Russia chiamano in causa l’Europa, eterogenea sotto moltissimi aspetti tra

La crisi in Ucraina è esplosa con forza nel cuore dell’Europa orientale e ha portato in prima linea non solo Kiev e la Russia, ma anche gli Stati Uniti e i Paesi del Vecchio Continente. La crisi impatta sulla geopolitica

Da punto di riferimento dei progressisti, “uomo dei sogni” del governo giallorosso e presunto erede di Moro o Prodi per i suoi apologeti Giuseppe Conte si è in poche settimane ritrovato ad essere addirittura quasi delegittimato nella leadership del Movimento

Può l'uomo che media e politica associano al concetto di unità nazionale diventare il simbolo stesso del divisionismo? Assolutamente sì, quando il suo obiettivo è passare, primo nella storia, direttamente dalla porta di Palazzo Chigi a quella del Quirinale. Mario Draghi

Loading

Questo sito fa uso di cookie, file di testo che vengono registrati sul terminale dell’utente oppure che consentono l’accesso ad informazioni sul terminale dell’utente. I cookie permettono di conservare informazioni sulle preferenze dei visitatori, sono utilizzati al fine di verificare il corretto funzionamento del sito e di migliorarne le funzionalità personalizzando il contenuto delle pagine in base al tipo del browser utilizzato, oppure per semplificarne la navigazione automatizzando le procedure ed infine per l’analisi dell’uso del sito da parte dei visitatori. Accettando i cookie oppure navigando il sito, il visitatore acconsente espressamente all’uso dei cookie e delle tecnologie similari, e in particolare alla registrazione di tali cookie sul suo terminale per le finalità sopra indicate, oppure all’accesso tramite i cookie ad informazioni sul suo terminale.