Top

Marco Ghisetti è dottore in Politica Mondiale e Relazioni Internazionali e in Filosofia. Ha lavorato e studiato in Europa, Russia ed Australia. Si occupa principalmente di geopolitica, sia pratica che teorica, teoria politica e filosofia politica, con particolare attenzione per le correnti Neo-Eurasiariste e il pensiero comunitarista. Collabora con la rivista di geopolitica "Eurasia" e l'Osservatorio Globalizzazione.

Il Russian International Affairs Council e l’Institute for Iran-Eurasian Studies hanno congiuntamente pubblicato in data 22 dicembre 2020 un documento di lavoro il cui obbiettivo è di fornire una generale panoramica sui comuni interessi e dissensi russo-iraniani nella regione vicino-orientale,

Accolgo con piacere l’invito dell’Osservatorio di proporre un sunto del mio articolo “Egemonia e mediterranei”, contenuto nel numero 1/2021 di “Eurasia. Rivista di studi geopolitici”[1], appena dato alle stampe. Pochi giorni dopo la pubblicazione del volume, infatti, la Marina Militare,

Con questa recensione al saggio “Il dovere della memoria” del professor Franco Cardini l’Osservatorio inaugura oggi la sua collaborazione con la casa editrice “La Vela”, una dinamica e giovane realtà che sta conquistando spazio nel panorama culturale italiano con lavori

Marco Ghisetti oggi ci parla del Consiglio Supremo di Difesa prossimo venturo che è stato convocato qualche giorno fa dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Buona lettura! In data martedì 20 ottobre il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha convocato il Consiglio

Il 18 settembre 2020 è morta Ruth Bader Ginsburg, “la prima donna ebrea” ad essere nominata giudice della Corte Suprema statunitense e grande figura-simbolo del progressismo liberale. Già in vita era diventata “un mito […] al punto da essere considerata fondamentale per il destino

In questi giorni si sta discutendo molto di Aleksei Navalny, l’attivista politico russo che sembra esser stato avvelenato con l’agente nervino “novichok” mentre viaggiava nella Russia siberiana e che ora si trova in stato comatoso in un ospedale militare tedesco.

In questi giorni stanno spopolando in Rete alcuni fotomontaggi della faccia di Luigi Di Maio. Perché? In una foto pubblicata qualche giorno fa, Di Maio sfoggia “un’abbronzatura imbarazzante che sembra più che altro una tostatura. Roba che in Lombardia così

Da qualche decennio a questa parte, gli Stati Uniti si sono impegnati per instaurare un preciso ordine mondiale denominato “ordine egemonico liberale”. Creandolo, buona parte della classe dirigente ed intellettuale statunitense, riteneva di poter risolvere il problema dell’anarchia nelle relazioni internazionali, spalancando le porte

Si fa sempre più feroce la battaglia tra istituzioni europee e attivisti LGBT vari e la Repubblica di Polonia, accusata di star creando, tra le altre cose, “zone franche LGBT”, ovvero luoghi dove le persone LGBT sarebbero “discriminate” e ridotte a “stranieri in casa

Loading

Questo sito fa uso di cookie, file di testo che vengono registrati sul terminale dell’utente oppure che consentono l’accesso ad informazioni sul terminale dell’utente. I cookie permettono di conservare informazioni sulle preferenze dei visitatori, sono utilizzati al fine di verificare il corretto funzionamento del sito e di migliorarne le funzionalità personalizzando il contenuto delle pagine in base al tipo del browser utilizzato, oppure per semplificarne la navigazione automatizzando le procedure ed infine per l’analisi dell’uso del sito da parte dei visitatori. Accettando i cookie oppure navigando il sito, il visitatore acconsente espressamente all’uso dei cookie e delle tecnologie similari, e in particolare alla registrazione di tali cookie sul suo terminale per le finalità sopra indicate, oppure all’accesso tramite i cookie ad informazioni sul suo terminale.