Top

Nato a Bari nel 1952, Direttore dell'Osservatorio Globalizzazione, è ricercatore di Storia contemporanea presso l’Università degli studi di Milano. E’ stato consulente delle Procure di Bari, Milano (strage di piazza Fontana), Pavia, Brescia (strage di piazza della Loggia), Roma e Palermo. Dal 1994 al 2001 ha collaborato con la Commissione Stragi ed è salito alla ribalta delle cronache giornalistiche quando, nel novembre 1996, ha scoperto una gran quantità di documenti non catalogati dell’Ufficio Affari Riservati del Ministero dell’Interno, nascosti nell’ormai rinomato “archivio della via Appia”.

Agli Usa non conviene affatto impegnarsi in una conflitto in Medio Oriente, in particolare in una guerra all’Iran, per diverse ragioni. Che gli Stati Uniti abbiano l’esercito più potente è fuori discussione, ma ciò non significa che questo basti

Oggi il nostro direttore ci parla dei venti di protesta globale e di come tutti hanno dei punti in comune, tracciando un filo rosso che li collega. Buona lettura! Nei più diversi angoli del Mondo (come quelli che abbiamo citato

Oggi il nostro direttore, Aldo Giannuli, in vista dell'uscita del suo ultimo libro ("Mafia mondiale", Ponte alle Grazie), ci parla dell'ultima pronuncia della Cassazione su quella che una volta potevamo chiamare Mafia Capitale e perché adesso non possiamo più chiamarla

Spesso capita di sentire cose molto confuse in materia di intelligence e servizi segreti ed anche da parte di persone qualificate come politici e giornalisti, segno che, in questo paese, non c’è una vera e propria cultura dell’intelligence. Dunque, non è inutile qualche puntualizzazione

Riprendiamo e pubblichiamo questo articolo che il nostro direttore Aldo Giannuli ha pubblicato sul suo Blog personale in merito alla recente scissione di Matteo Renzi dal PD. Buona Lettura! Alla fine la scissione del Pd c’è stata con una accelerazione degli

Oggi, 4 giugno, è il centenario della nascita di Umberto Federico d'Amato, leggendario capo dell'Ufficio Affari Riservati del Viminale, a cui il direttore Aldo Giannuli ha dedicato un articolo sul suo blog personale. Leggi l'articolo di Aldo Giannuli su D'Amato sul

Quando si parla di guerra siamo abituati a pensare a scontri fra eserciti regolari, battaglie in campo aperto, bombardamenti eccetera, mentre consideriamo altre forme di conflitto come di contorno o come metafore. Ad esempio, la guerra economica è percepita non come una vera e propria

Uno degli aspetti più significativi che hanno preparato ed accompagnato il processo di globalizzazione è stata la rivoluzione dell’intelligence iniziata a fine anni cinquanta e poi proseguita per mezzo secolo, sino a culminare nella teoria della guerra “asimmetrica” di cui

Nell’ondata di “politicamente corretto” che ci affligge, alcune parole come “sovranità”, “potere”, “forza”, suonano male e sono impronunciabili senza suscitare reazioni sdegnate nell’uditorio nutrito di pacifismo, non violenza, iper femminismo, ultra ecologismo, pensiero debole o, qualche volta, ultra debole. Ricordo

Loading

Questo sito fa uso di cookie, file di testo che vengono registrati sul terminale dell’utente oppure che consentono l’accesso ad informazioni sul terminale dell’utente. I cookie permettono di conservare informazioni sulle preferenze dei visitatori, sono utilizzati al fine di verificare il corretto funzionamento del sito e di migliorarne le funzionalità personalizzando il contenuto delle pagine in base al tipo del browser utilizzato, oppure per semplificarne la navigazione automatizzando le procedure ed infine per l’analisi dell’uso del sito da parte dei visitatori. Accettando i cookie oppure navigando il sito, il visitatore acconsente espressamente all’uso dei cookie e delle tecnologie similari, e in particolare alla registrazione di tali cookie sul suo terminale per le finalità sopra indicate, oppure all’accesso tramite i cookie ad informazioni sul suo terminale.